Igiene orale
professionale
e nuove tecnologie​

La seduta di igiene orale professionale viene anche comunemente chiamata “pulizia dei denti”. 

È costituita da diverse fasi
  • un controllo globale della salute dei denti, delle gengive, della lingua;
  • rimozione dei depositi di placca e tartaro;
  • applicazione di prodotti specifici rimineralizzanti oppure capaci di ripristinare la luminosità ai denti. 
Infine, sulla base delle necessità della persona si danno indicazioni su come lavare i denti a casa, considerando le esigenze di ogni singolo paziente.

Avere cura della propria igiene orale è essenziale per evitare disturbi o malattie gengivali, dentali ma anche di tutto l’organismo. 

Occuparsi dei propri denti in autonomia a casa propria è sicuramente il primo passo per una buona prevenzione orale.

È anche vero però che lavare i denti solo a casa può non essere sufficiente.

Per questo motivo, è necessario ricorrere periodicamente ad una seduta di igiene più accurata effettuata da un professionista. 

Di solito si consiglia di eseguire delle sedute di igiene professionale ogni 3-4-6 mesi.

Spetta poi all’igienista dentale consigliare con che frequenza fare le sedute di pulizia in base alla condizione e alle necessità individuali del paziente. 

Nuove tecnologie per la seduta di igiene orale

Come abbiamo visto, una delle fasi della seduta di igiene professionale consente di rimuovere i depositi di placca e tartaro che sono i principali responsabili delle malattie a denti e gengive.

Generalmente la pulizia dei denti viene effettuata attraverso strumenti a ultrasuoni manuali. 

Questi strumenti emettono delle vibrazioni che permettono la rottura dei frammenti di tartaro più resistenti e impossibili da eliminare con lo spazzolino.

Vengono poi utilizzati degli strumenti manuali per rimuovere eventuali depositi di tartaro sottogengivali o interdentali. 

Al termine di questa fase, se necessario,  avviene l’eliminazione delle eventuali macchie presenti sullo smalto dei denti che prende il nome di lucidatura

Se lo stato di salute delle gengive lo consente, è possibile applicare un gel con un principio attivo specifico che agisce sulla superficie dello smalto dei denti e che contribuisce ad aumentarne la brillantezza.

Le Nuove tecnologie ci aiutano a ridurre sempre di più il fastidio che eventualmente si genera durante la seduta di igiene professionale . 

 

Queste tecnologie, attraverso l’utilizzo di un protocollo specifico e l’uso alternato di polveri a base di eritritolo o glicina, aumentano il comfort del paziente riducendo la sensazione di sensibilità.

Quanto dura e quanto costa la pulizia dei denti?

Generalmente una seduta di igiene orale dura all’incirca 45-60 minuti.

Si tratta però di un tempo approssimativo in quanto sta all’igienista valutare sul momento l’igiene dentale del paziente.

Inoltre, aumentare la frequenza delle sedute di igiene, può anche ridurre l’infiammazione locale delle gengive e quindi la percezione di fastidio percepibile durante il trattamento. 

Il costo di una pulizia dei denti classica, per un paziente che non ha particolari problemi, è di circa 80-120 euro. 

L'importanza di affidarsi a dei professionisti 

È importante scegliere con cura lo studio dentistico e l’igienista dentale che si prenderà cura del nostro sorriso. 

Gli specialisti non hanno solo il compito di eseguire i trattamenti ma sono poi fondamentali nell’accompagnare il paziente nel percorso di prevenzione e di scelta delle cure più adeguate. 

Inoltre, è essenziale che lo studio a cui ci rivolgiamo disponga di strumenti e tecnologie di nuovissima generazione.

Infine, è bene ricordare che le sedute di igiene professionale sono necessarie sia agli adulti che ai bambini.