Sbiancamento dentale
tutto quello
che c'è da sapere

Hai mai effettuato una seduta di sbiancamento dentale professionale presso uno studio dentistico?
Nell’articolo vediamo tutto quello che c’è da sapere su questo tipo di trattamento.

Lo sbiancamento dentale è un trattamento odontoiatrico estetico che consiste nel rendere i denti, e quindi il nostro sorriso, più bianco e luminoso.

Con il passare del tempo, i nostri denti assorbono i pigmenti del cibo e delle bevande che ingeriamo.
Ma non solo, ci sono anche altri agenti che possono macchiare lo smalto dei denti, come ad esempio il fumo.
Questi fattori, alla lunga, alterano la luminosità dei denti e li rendono meno bianchi.

In che modo è possibile ripristinare la brillantezza del nostro sorriso?

Come funziona il trattamento di sbiancamento dentale

Purtroppo,  i dentifrici e i colluttori non sono efficaci nella rimozione delle macchie. Anzi, in alcuni casi danneggiano i denti creando delle abrasioni sulla superficie esterna.
È necessario usare dei prodotti capaci di rimuoverli tra le strutture dello smalto. 

Per agire in modo più efficace è necessario l’utilizzo di ossigeno, presente solo all’interno di prodotti appositi.

Le molecole di ossigeno passano attraverso i cristalli che compongono lo smalto, andando ad ossidare e ad eliminare le molecole responsabili dell’alterazione del colore. 

In alcuni casi vengono anche utilizzati una lampada led o un laser che, da un lato acelerano il processo di sbiancamento, e dall’altro non sviluppano calore evitando di rovinare il dente.

Per questo, la massima efficacia del trattamento sbiancante si ha quando viene effettuato da un professionista. 

 

sbiancamento dentale

A chi è indicato e quanto costa?

Lo sbiancamento è rivolto a pazienti maggiorenni ed è un trattamento per cui è necessaria una valutazione clinica individuale.

Lo sbiancamento agisce solamente sui denti naturali e non su corone protesiche, otturazioni o altri metariali da ricostruzione.

Inoltre, il trattamento non ha la massima efficacia se sui denti sono presenti macchie di fumo e caffè, oppure se c’è accumulo di placca e tartaro.
Per questo motivo, si consiglia prima una seduta di igiene dentale professionale.

Di solito, i costi dello sbiancamento dentale variano dai 300 ai 500 euro a seconda del tipo di trattamento e della tecnologia utilizzata.

Quanto dura l'effetto dello sbiancamento?

La seduta di sbiancamento dura circa 60/90 minuti e il numero di sedute necessarie viene valutato dall’igienista al momento della visita. 
Di solito, si consiglia di non ripetere il trattamento più di 1 volta all’anno.

La durata del tono di bianco a seguito dello sbiancamento dipende molto dalle abitudini personali.

Di solito, i fumatori tendono ad avere una durata di bianco inferiore ai non fumatori. E lo stesso vale per i consumatori abitudinari di tè e caffè.

Infine, lo sbiancamento dentale può essere effettuato anche autonomamente a casa.
Bisogna rivolgersi al proprio studio dentistico per richiedere le mascherine personalizzate da applicare assieme al gel sbiancante.

Questo metodo di sbiancamento può essere anche combinato ai trattamenti in studio.

Tuttavia, per una maggiore efficacia dei risultati, si consiglia sempre di optare per lo sbiancamento professionale.

Lo sbiancamento dentale è sicuro per la salute dei nostri denti e ci consente di dare al sorriso un aspetto più luminoso.